Viviana Gravano è Curatrice di Arte Contemporanea e Professoressa di Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Accademia delle Belle Arti di Bologna.

È stata coordinatrice del Master per Curatore Museale e di Eventi Performativi presso lo IED di Roma. Ha collaborato alla rivista "Art'O_Cultura e Politica delle arti sceniche" e "Avatar. Dislocazione tra Antropologia, Comunicazione e Arti Visive”. É direttore della rivista on line "roots§routes. Research on visual cultures" (www.roots-routes.org).

È socia fondatrice del collettivo curatoriale Routes Agency. Cura of Contemporary Art a Roma. Ha pubblicato tra gli altri: L'immagine fotografica, Mimesis, Milano 1997; Crossing. Progetti fotografici di confine, Costa & Nolan, Milano 1998; Paesaggi attivi Saggio contro la contemplazione, Mimesis, Milano 2012; (con Giulia Grechi), Presente Imperfetto. Eredità coloniali e immaginari razziali contemporanei, Mimesis, Milano 2016; Food Show. Expo 2015. Una scommessa interculturale persa, Mimesis, Milano 2016. Conferenze Internazionali selezionate: Relectures postcoloniales des échanges artistiques et culturels entre Europe et Maghreb(Algérie, France, Italie, Maroc et Tunisie) XVIIIe-XXI e siècles, Villa Medici, Roma; MELA Uno International Conference. The Postcolonial Museum., Università L’Orientale, Napoli (IT) (2013); La performance: vie de l'archive et actualité, AICA-France, Villa Arson, Université Sophia Antipolis, Nice (FR) (2012); 2010 Archivi Affettivi PSI Conference, Università del Piemonte Orientale, Vercelli (IT) (2010).

Altre attività professionali: Ha partecipato in qualità di storica dell’Arte al progetto di Catalogazione della Fototeca Nazionale a Roma. È stata autrice di due cicli di puntate sulla fotografia su Radio RAI3 nell’ambito della trasmissione L’Occhio Magico. È stata consulente per le immagini fotografiche per il film I piccoli maestri di Daniele Lucchetti e per la mini serie TV La vita che verrà, regia di Pasquale Pozzessere.

Tutti i giudici